9.7 Dibattiti e riforme attuali

In questa pagina

Nel febbraio 2021, il nuovo governo guidato da Mario Draghi ha istituito un nuovo Ministro per la Transizione Ecologica, che ha assorbito alcune delle competenze del precedente Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, insieme ad alcune funzioni chiave nel processo di transizione ecologica, principalmente legate al settore energetico. Nei prossimi mesi sono attesi ulteriori sviluppi politici, anche legati a questioni su "i giovani e il mondo".

Inoltre, ci sono sviluppi legati all'organizzazione dell'Y20 (ospitato per la prima volta in Italia) e dell'Y7, i passi verso la Conferenza Nazionale sullo Sviluppo Sostenibile, così come gli eventi nazionali legati alla conferenza COP26 (vedi sotto).

Prossimi sviluppi politici

In vista del rinnovo della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNSvS), il Ministero per la Transizione Ecologica ha il compito di guidare questo percorso e per questo, nel 2021, organizzerà una serie di tavoli di lavoro inter-istituzionali, occasioni di confronto con la società civile, coaching tecnico ed eventi pubblici che accompagneranno il processo di revisione della SNSvS e culmineranno, entro fine anno, nella Conferenza Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (vedi anche: https://consiglionazionale-giovani.it/2021/02/26/verso-la-conferenza-nazionale-per-lo-sviluppo-sostenibile-insieme-per-il-futuro-un-rilancio-sostenibile-per-litalia/).

In questo contesto, nell'ambito del Progetto CReIAMO PA, il 3 e 4 marzo 2021 si è tenuta la Conferenza preparatoria. Oltre ad essere il primo passo del processo triennale di revisione del SNSvS, la Conferenza preparatoria si propone di:

  • Attivare il confronto tra le istituzioni centrali e locali e la società civile sul tema dello sviluppo sostenibile, dando valore a tutti i soggetti coinvolti nel processo di attuazione della SNSvS;
  • Promuovere il coinvolgimento dei giovani e la loro partecipazione a iniziative e percorsi di cambiamento nel quadro degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile;
  • Approfondire i processi di territorialità degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile nel contesto di una maggiore coesione territoriale, in un'ottica di dialogo e confronto continuo;
  • Presentare misure di pianificazione economica nel senso della transizione ecologica e del benessere

L'evento ha visto la presenza delle istituzioni e di tutti gli attori pubblici e privati coinvolti nel processo di attuazione e revisione del SNSvS, rappresentando una tappa intermedia fondamentale per dare un contributo incisivo al rilancio sostenibile dell'Italia. La Conferenza preparatoria si è aperta con l'intervento del nuovo Ministro della Transizione Ecologica.

In questo contesto è stato creato un gruppo di lavoro dei giovani che ha presentato un position paper.

Dibattiti in corso

I dibattiti in corso riguardano principalmente due aree: (a) la prima riguarda i vertici Y20 e Y7; (b) la seconda il ruolo dei giovani nell'azione contro il cambiamento climatico.

(a) Per quanto riguarda i vertici Youth 20 (Y20) e Youth 7 (Y7), i gruppi ufficiali di impegno del G20 e del G7 dedicati ai giovani Y20 e Y7 organizzati dalla Young Ambassadors Society (YAS), vanno menzionati i seguenti eventi - che coinvolgono anche il Governo italiano e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale:

Y7 e Y20

In collaborazione con il Governo italiano e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, la Young Ambassadors Society (YAS) sta selezionando i delegati che per il 2022 entreranno a far parte della Delegazione italiana allo Youth 7 (Y7) e allo Youth 20 (Y20), gli engagement group ufficiali dedicati ai giovani del G20 e G7.

Il lavoro degli engagement group si sviluppa per vari mesi durante l’anno e culmina con i Summit Y20 e Y7 dove viene redatto un Comunicato Finale contenente le proposte delle giovani delegazioni e che viene poi trasmesso ai Presidenti e Capi di Stato.

Le delegazioni italiane sono guidate e reclutate dalla Young Ambassadors Society.

Nel 2022, il Y20 Summit si terrà a Jakarta e Bandung in Indonesia dal 17 al 24 Luglio.

I 4 delegati saranno chiamati a discutere sui seguenti temi:

  1. Occupazione giovanile
  2. Trasformazione digitale
  3. Sostenibilità
  4. Inclusione e pari opportunità

Nel 2022, il Y7 Summit si terrà in Germania a Maggio.

I 4 delegati saranno chiamati a discutere sui seguenti temi:

  1. Sostenibilità
  2. Tecnologia e digitale
  3. Economia globale
  4. Salute

Per entrare a far parte delle Delegazioni italiane di Y20 e Y7, i candidati dovranno avere età compresa tra i 19 e i 30 anni.

(b) Per quanto riguarda il ruolo dei giovani nell'azione contro il cambiamento climatico, vanno menzionate le seguenti iniziative legate alla 26a Conferenza delle Parti (COP26) della Convenzione delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico (Glasgow, Regno Unito, novembre 2021):

L’evento speciale "Youth4Climate: Driving Ambition" tenutosi a Milano dal 28 al 30 settembre 2021  nel 2021 ha coinvolto quasi 400 giovani tra i 15 e i 29 anni provenienti da 186 Paesi per affrontare le principali urgenze e priorità dell’azione climatica.

L’evento si è inserito nel processo di coinvolgimento dei giovani, iniziato nel 2019, anche grazie al supporto dell’Italia, al Vertice delle Nazioni Unite dei Giovani sul Clima, tenutosi a New York il 21 settembre 2019.

Questo evento, organizzato dal Governo italiano, in partnership con il Regno Unito, ha dedicato i primi due giorni allo sviluppo di una dichiarazione, mentre l’ultimo giorno è stato caratterizzato da una discussione sulla dichiarazione tra i giovani delegati e i Ministri presenti alla Pre-COP26.

I giovani delegati hanno formato quattro gruppi di lavoro suddivisi nelle seguenti aree tematiche: giovani che guidano l’ambizione, ripresa sostenibile, impegno degli attori non statali, una società cosciente del clima.

Nell'ambito delle iniziative organizzate in vista della 26a Conferenza delle Parti (COP26) della Convenzione delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (Glasgow, Regno Unito, novembre 2021), nel giugno 2020, il Ministero dell'Ambiente italiano, in collaborazione con Connect4Climate - World Bank Group e l'Office of Secretary-General's Envoy on Youth, ha lanciato un ambizioso programma di incontri virtuali e interattivi per i giovani di tutto il mondo, che mira a mantenere alta l'attenzione verso il ruolo dei giovani nell'azione contro i cambiamenti climatici.

Il programma di webinar, intitolato "Youth4Climate Live Series: Driving Momentum Towards Pre-COP26", prevedeva un incontro al mese, da giugno 2020 a febbraio 2021. Gli argomenti erano suddivisi in macrotemi generali, che miravano a coniugare il negoziato sui cambiamenti climatici con le politiche per lo sviluppo sostenibile a livello globale, a partire da quelle promosse dalle agenzie delle Nazioni Unite, mettendo i giovani al centro dell'azione. Sono stati discussi i seguenti temi: recupero verde e sostenibile, adattamento, resilienza, azione locale, innovazione e business. Ogni incontro è stato ospitato su una piattaforma interattiva, attraverso la quale i giovani partecipanti hanno potuto condividere informazioni, porre domande e presentare proposte.

"Youth4Climate: Driving Ambition"

L'evento speciale "Youth4Climate: Driving Ambition" avrà luogo a Milano dal 28 al 30 settembre.

Quasi 400 giovani tra i 15 e i 29 anni provenienti dai 197 paesi membri dell'UNFCCC (limite massimo 2 per paese) si incontreranno per elaborare proposte concrete su temi che riguardano il processo negoziale della Pre-COP26 di Milano (30 settembre - 2 ottobre 2021) e della COP26 di Glasgow (1 - 12 novembre 2021).

L'incontro di Milano si inserisce nel processo di coinvolgimento dei giovani, iniziato nel 2019, grazie al sostegno dell'Italia, con lo United Nations Youth Climate Summit, tenutosi a New York il 21 settembre 2019.

L'evento offrirà ai giovani di tutto il mondo la possibilità di sviluppare proposte concrete per la Pre-COP26 di Milano e la COP26 di Glasgow. I primi due giorni saranno dedicati a gruppi di lavoro, mentre l'ultimo giorno a una discussione tra i giovani delegati e i ministri presenti alla Pre-COP26.

La selezione dei giovani partecipanti sarà effettuata dall'Ufficio dello Youth Envoy del Segretario Generale delle Nazioni Unite in collaborazione con YOUNGO (la Youth Constituency all'UNFCCC), e un Comitato consultivo ad hoc in via di costituzione. L'Italia sosterrà le spese di viaggio e alloggio dei partecipanti selezionati.

Pre-Cop26

Ogni Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici è preceduta da un incontro preparatorio che si tiene circa un mese prima, chiamato Pre-COP. Lo scopo di questo incontro è di fornire ad un gruppo selezionato di paesi un ambiente informale per discutere e scambiare opinioni su alcuni aspetti politici chiave dei negoziati e offrire una guida politica per i negoziati successivi.

La Pre-COP si è svolta dal 30 Settembre al 2 Ottobre 2021, hanno partecipato circa 40 paesi tra cui i rappresentanti del segretariato del UNFCCC, i presidenti degli organi sussidiari della convenzione e una serie di attori della società civile.

Allegati

97