Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Attuazione delle misure del PNRR

Missione 5 – Componente C1 – Misura I2.1 Investimento 4 Servizio civile universale

Anche il servizio civile universale partecipa al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

La Decisione del Consiglio Economia e Finanza (ECOFIN) del 13 luglio 2021, di approvazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), tra i suoi interventi prevede la promozione dello sviluppo individuale e professionale dei giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni, e la loro acquisizione di competenze attraverso il Servizio civile universale.

Il Servizio civile universale è riconosciuto dalla legislazione italiana secondo le modalità disciplinate dal D.lgs 40/2017, come strumento di apprendimento non formale dei giovani tra 18 e 28 anni.

La misura, contenuta nel PNRR Missione 5 Occupazione e inclusione – Componente C1 – Misura I2.1 Investimento 4 Servizio Civile Universale, di cui il Dipartimento per le politiche giovanili e il servizio civile universale è titolare, mira a stabilizzare il numero di operatori volontari e a promuovere l’acquisizione di competenze chiave per l’apprendimento permanente in linea con la Raccomandazione del Consiglio 2018/C/189/01.

Con questo intervento si vuole raggiungere un risultato importante: incrementare di 120.000 unità il numero dei giovani che compiono un percorso di apprendimento non formale per lo sviluppo di competenze trasversali.

Per le annualità finanziarie 2021-2022-2023, le risorse a disposizione sono pari a 650 milioni di euro.

La misura si articola su tre cicli, ciascuno dei quali impegna un arco temporale di circa due anni. I giovani svolgeranno attività presso gli enti di Servizio civile nell’ambito di progetti della durata da 8 a 12 mesi.

I progetti sono contenuti in programmi connessi ai numerosi settori che caratterizzano il Servizio civile universale, quali:

Ciascun programma risponde ad uno degli obiettivi individuati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile e si inquadra in uno dei 15 specifici ambiti di azione identificati nel Piano triennale del servizio civile universale.

Sono attivi e regolarmente in corso il primo e il secondo ciclo, mentre il terzo prenderà avvio entro il 2023.

 

1° Ciclo 2° Ciclo 3° Ciclo