Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Volontari 2019

Ultima modifica: 24 feb 2022

In questa sezione è possibile prendere visione dei dati inerenti ai volontari di Servizio civile.
I dati sono aggiornati al 31 dicembre 2019.

Posti di volontario messi a bando

Il numero di volontari avviati al servizio dal 2001 al 2019 è di 449.547 giovani.
Si precisa che nell'anno 2012 non è stato pubblicato alcun bando di selezione. 

Dettaglio annuale dei posti di volontario messi a disposizione per singoli bandi di SC.

Anno Posti messi a bando Totale
2001 396 396
2002 1° bando ordinario  1.095  
  2° bando ordinario  3.412  
  3° bando ordinario  821  
  4° bando ordinario  8.147  
  5° bando ordinario  2.604 16.079
2003 1° bando ordinario  10.929  
  1° bando straordinario 39  
  2° bando ordinario  18.845  
  3° bando ordinario  6.084 35.897
2004 1° bando ordinario  275  
  2° bando ordinario 14.284 14.559
2005 1° bando straordinario 866  
  2° bando straord.     867  
  1° bando ordinario  36.138  
  3° bando straord.     1.145  
  4° bando straord.     535 39.551
2006 1° bando straord.     793  
  2° bando straord.     428  
  1° bando ordinario   45.248  
  3° bando straord.      972  
  2° bando ordinario   8.082  
  4° bando straord.      1.596 57.119
2007 1° bando ordinario  38.922  
  2° bando ordinario  10.357  
  bando Napoli-Prov. 1.994 51.273
2008 1° bando ordinario  34.104  
  1° bando straord.     1.736 35.840
2009 1° bando ordinario   27.145  
  1° bando straord.     469  
  bando Abruzzo        154 27.768
2010 1° bando ordinario   19.627  
  1°bando straord.       897  
  2° bando straord.      177 20.701
 2011 1° bando ordinario 20.123  
  bando Albania 6  
  bando autofinanziato 28  20.157
 2013 bando ordinario 15.466  
  1° bando straord. 457  
  2° bando straord. 350  
  3° bando straord. 100  16.373
2014 bando speciale autofinanziato 1.304  
  bando garanzia giovani 5.504 6.608
2015 bando speciale EXPO 140  
  bando garanzia giovani Molise 166  
  bando ordinario 31.018  
  bando speciale ciechi 823  
  bando speciale autofinanziati 150  
  bando regione Sicilia 12  
  bando garanzia giovani 2.938 35.247
 2016 bando IVO4ALL 50  
  bando speciale (res. 2015) 3.116  
  bando grandi invalidi 68   
   bando ordinario 35.203  
  bando autofinanziato 1.050   
   bando garanzia giovani 110  
   bando Corpi Civili di Pace  39.703
2017 bando aree terremotate 1.298  
  bando ordinario 2017 47.529  
  bando speciale ciechi 860  
  bando residui 551  
  bando Garanzia Giovani 1.345  
  bando Min. Politiche Agricole 489 52.072
2018 Bando Garanzia giovani 3.556  
  Bando ordinario 2018 53.363  
  Bando Ministero Interno 613 57.332
2019 Bando Corpi Civili di Pace 130  
  Bando speciale ciechi 752  
  Bando ordinario 2019 39.646 40.542

 

Numero di volontari avviati al Servizio

Il numero di volontari avviati al servizio dal 2001 al 2019 è di 491.597 giovani.

Dettaglio annuale dei volontari di SC avviati al Servizio:

  • Anno 2001  - 181
  • Anno 2002  - 5.220
  • Anno 2003  - 18.256
  • Anno 2004  - 32.211
  • Anno 2005  - 45.175
  • Anno 2006  - 45.890
  • Anno 2007  - 43.416
  • Anno 2008  - 27.011
  • Anno 2009  - 30.377
  • Anno 2010  - 14.144
  • Anno 2011  - 15.939 
  • Anno 2012  - 19.705
  • Anno 2013  - 896
  • Anno 2014  - 15.114
  • Anno 2015 – 35.331
  • Anno 2016 – 33.532
  • Anno 2017 – 43.141
  • Anno 2018 - 23.008
  • Anno 2019 – 42.050

Nel corso del 2019, i volontari avviati al Servizio civile universale sono stati 42.050, di cui 41.297 in Italia e 753 all’estero.

 

 

VOLONTARI AVVIATI AL SCU IN ITALIA NELL’ANNO 2019

Volontari avviati al Servizio civile universale nell'anno 2019 per sesso, regioni ed aree geografiche

Regioni e aree geografiche Femmine maschi TOTALE
Volontari avviati % Volontari avviati % Volontari avviati
VALLE D'AOSTA  25 65,79 13 24,21 38
PP.AA. BOLZANO - TRENTO  41 73,21 15 26,79 56
FRIULI VENEZIA GIULIA 319 66,46 161 33,54 480
PIEMONTE 1.670 60,82 1.076 39,18 2.746
LOMBARDIA  2.191 65,29 1.165 34,71 3.356
LIGURIA 552 48,83 547 51,17 1.069
EMILA ROMAGNA 1.562 67,23 713 32,77 2.176
VENETO 818 69,44 360 30,56  1.158
TOTALE NORD 7.049 63,51 4.050 36,49 11.099
TOSCANA 1.454 62,19 884 37,81 2.338
LAZIO 1.613 58,42 1.148 41,58 2.761
MARCHE 612 61,51 383 38,49 995
UMBRIA 474 67,52 228 32,48 702
ABRUZZO 541 61,24 342 38,73 883
MOLISE 344 56,86  261 43,14 605
TOTALE CENTRO 5.038 60,82 3.246 39,18 8.284
CAMPANIA 4.288 57,97 3.109 42,03 7.397
BASILICATA 448 63,28 260 36,72 708
PUGLIA 1.713 69,89 738 30,11 2.451
CALABRIA 1.634 58,55 1.157 41,45 2.791
SARDEGNA 681 65,23 363 34,77 1.044
SICILIA 4.700 62,48 2.223 37,52 7.523
TOTALE SUD E ISOLE 13.464 61,44 8.450 38,56 21.914
TOTALE GENERALE 25.551 61,87 15.746 38,13 41.297

Dei 41.297 volontari avviati al servizio in Italia nell’anno 2019, il 61,87% pari a 25.551 unità appartiene al sesso femminile e il restante 38,13%, corrispondente a 15.746 unità appartiene al sesso maschile.

Nel 2019, il Sud (53,67%) oltre a collocarsi con notevole distacco davanti al Nord e al Centro per il numero dei volontari maschi avviati, supera anche la percentuale delle femmine avviate nella stessa area geografica (52,69%).

L’analisi dei dati evidenzia una presenza di maschi al Nord (25,72%) maggiore di 5 punti percentuale rispetto al Centro (20,61%).

Il Sud (isole comprese) con il 52,69 si colloca altresì davanti al Nord e al Centro per il numero di volontarie avviate nel 2019.

Considerando le regioni, sono la Sicilia (18,39%) per il Sud, il Lazio (6,31%) per il Centro e la Lombardia (8,58%) per il Nord, ad avere la percentuale maggiore di volontarie avviate.

Di contro, a parte la Valle d’Aosta con appena 13 unità di maschi avviati, sono la Campania (19,75%) per il Sud, il Lazio (7,29%) per il Centro e la Lombardia con il 7,40% per il Nord, sono le regioni che hanno le percentuali più alte di maschi.

Volontari avviati in Italia nell’anno 2019 suddivisi per aree geografiche

Come consuetudine, si conferma la preminenza tradizionale delle regioni del Sud, isole comprese, quanto a numero di volontari avviati, arrivando a superare anche nel 2019 i 50 punti percentuali (53,06%), seguite dalle regioni del Nord con il 26,88% e del Centro con il 20,06%

Volontari (in percentuale) avviati in Italia nell’anno 2019 suddivisi per Regioni

Anche nel 2019, i primi due posti per numero di volontari spettano alla Sicilia (18,22%) e alla Campania (17,91%). Queste due regioni sono anche le uniche in tutta Italia a superare la soglia del 10%. La regione Lombardia si colloca, con notevole distanza, al terzo posto con l’8,13%. Nell’ambito del Sud, isole comprese, dopo la Sicilia e la Campania, seguono con un distacco di oltre 10 punti percentuali, la Calabria (6,76%) e la Puglia (5,94%), ultima la Basilicata con l’1.71%. Al Centro, a parte il Lazio (6,69%) e la Toscana (5,66%), tutte le altre regioni non arrivano al 3%. Nel Nord, la Lombardia, (anche in questo caso una conferma), è la regione trainante (8,13%) seguono il Piemonte (6,65%), l’Emilia Romagna (5,27%) il Veneto (2,85%) e la Valle d’Aosta (con solo 38 volontari)

Ripartizione per settori d’impiego dei volontari avviati nel 2019

Come consuetudine da diversi anni, anche nel 2019, non si registrano scostamenti sostanziali nelle percentuali delle assegnazioni dei volontari nei settori di impiego in Italia. Più della metà, il 52,58%, è stato inserito nei progetti dedicati all’Assistenza; seguono a notevole distanza l’Educazione e Promozione Culturale con il 27,08% e il Patrimonio Storico Artistico e Culturale con il 13,84%. I settori dell’Ambiente e della Protezione Civile, rispettando la tradizione che li vuole poco interessati, non arrivano al 5%

Volontari avviati in Italia nell’anno 2019 suddivisi per settori d’impiego e aree geografiche

La metà dei volontari della Protezione Civile sono stati impiegati nella regione Campania (44% circa) (Tabella 26). Circa due volontari su tre avviati nel settore della Protezione civile (76,38%) e dell’Ambiente (66,89%) è collocato nel Sud (Isole comprese), nella quasi totalità nelle regioni Campania, Calabria, Basilicata e Sicilia.

Per il Nord, la regione Friuli Venezia Giulia e le provincie autonome di Bolzano e Trento, nel settore Protezione Civile, anche per il 2019, non hanno avuto nessun volontario avviato.

I settori prevalenti nelle tre aree geografiche sono nell’ordine: l’Assistenza per il Nord (29,60%) e il Centro (22,88), la Protezione Civile (76,38%) per il Sud

Ripartizione per classi di età dei volontari avviati nel 2019

La fascia di età con il numero maggiore di avviati risulta essere, capovolgendo la tendenza degli ultimi anni, quella tra i 21 – 23 anni in cui ricadono il 30% circa dei volontari, segue a breve distanza la classe di 24 – 26 anni con il 27,92% e la classe 27 – 28 anni con il 26,78%; ad  una ragguardevole distanza, segue la classe più giovane (18–20 anni) con il 15,37% con una sensibile flessione rispetto al 2018 (-2,59%) a favore quasi esclusivamente della fascia di età più anziana 27 – 28 anni che ha fatto registrare l’incremento maggiore rispetto al 2018 ( + 2,85%).

Ripartizione per titoli di studio dei volontari avviati nel 2019

La quasi totalità dei volontari ha un livello di istruzione secondaria o universitaria. Come negli anni passati, anche nell’anno 2019 il 67,12% dei volontari è in possesso di un diploma di scuola media superiore (Grafico 25), seguono con circa il 23% i volontari che hanno conseguito una laurea, sia breve (10,84%) che specialistica (11,91%).

Si attesta al 9,55% (2 punti percentuali circa in meno rispetto al 2018) la percentuale di volontari in possesso di licenza media; 238 unità sono in possesso della sola licenza elementare (0,58%).

I dati confermano, ancora una volta, che il Servizio civile è appannaggio dei volontari dotati di un buon livello di risorse culturali, escludendo di fatto i giovani con meno opportunità.

I volontari stranieri nel servizio civile

La cittadinanza italiana non costituisce più un requisito per l’ammissione allo svolgimento del servizio civile universale. La candidatura al servizio civile universale (Grafico 8) è infatti estesa a cittadini degli atri Paesi dell’Unione europea e cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia. È quanto stabilito inizialmente dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 119 del 2015 che ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l’art. 3, comma 1 del D.lgs 77/2002 e quanto recepito successivamente dal D.lgs 40/2017 all’art 14. 

Sul numero complessivo di 113.382 domande presentate da parte degli aspiranti volontari, 4.954 sono quelle presentate dagli stranieri, pari al 4,37% del totale. Tale valore è il più alto registrato dal 2014 ad oggi.

 

Volontari avviati al servizio civile nazionale all’estero nel 2019 per aree geografiche

 

Documenti in pdf