Skip to the content

Panoramica

Le politiche giovanili in Italia

In Italia, le politiche per i giovani sono relativamente nuove rispetto ad altri settori delle politiche pubbliche. Il primo riferimento giuridico relativo ai "giovani" è contenuto nell'art. 31 della Costituzione "La Repubblica […] protegge le maternità, l’infanzia, la gioventù favorendo gli istituti necessari a tale scopo".

Le politiche per i giovani si basano sul principio della competenza concorrente tra Stato e Regioni e sul principio di sussidiarietà, con il coinvolgimento attivo del Terzo Settore e delle organizzazioni giovanili.

L'elaborazione delle politiche per i giovani si svolge a vari livelli. A livello centrale, è di competenza del Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale della Presidenza del Consiglio dei ministri. Il Dipartimento si occupa della promozione e del raccordo delle azioni di Governo in materia di politiche giovanili e gestisce il programma di Servizio civile universale.

A livello territoriale, le Regioni e le Province autonome hanno emanato leggi sulla gioventù