Giovani per il dono e la salute

Noemi Buzzi, 8 NOV 2022

È stata un'esperienza meravigliosa. Il gruppo di ADMO Viterbo è molto eterogeneo con persone di ogni tipo che riescono a trovare un punto comune nel donarsi al prossimo senza ricevere niente in cambio, mossi da puro spirito di amore. Ringrazio in modo speciale Paola Massarelli, mia OLP, e la sua famiglia, senza di loro questo viaggio sarebbe stato molto diverso. Ringrazio il centro trasfusionale dell'ospedale di Belcolle per l'impegno che mette ogni giorno nel portare avanti questa missione. In questo anno ho conosciuto persone in ogni ambito dalla televisione, alla radio, a dottori specializzati e ognuna di loro mi ha lasciato qualcosa dentro. Collaborare con le famiglie delle persone che stanno cercando donatori e sentire storie di chi ha superato il peggio e chi invece putroppo no è stato un carico emotivo che mi ha insegnato così tante cose che sembra impossibile aver partecipato al progetto per solo un anno. Sarei voluta rimanere, sono ormai una volontaria ADMO a tutti i gli effetti ma a distanza di mesi posso dire che mi manca la quotidianità dell'ufficio con Paola, partecipare agli eventi e lavorare ogni giorno sapendo che ogni piccolo passo potrebbe salvare una vita. Il servizio civile è meraviglioso e io in ADMO posso dire di aver trovato una famiglia.