Comunicazione agli enti di servizio civile universale titolari di progetti da realizzarsi in Paesi extra U.E.: trasmissione degli estremi dei documenti degli operatori volontari

Si rammenta che gli enti titolari di progetti di servizio civile universale da realizzarsi all’estero, in relazione al bando del 22 dicembre 2023, sono tenuti a trasmettere a mezzo pec il numero di passaporto di ogni operatore volontario idoneo selezionato, in partenza presso un Paese extra U.E.

La richiamata documentazione dovrà essere inviata al Dipartimento in concomitanza con la trasmissione delle graduatorie, e comunque in tempi utili per consentire al Dipartimento di svolgere le successive operazioni di facilitazione per il rilascio dei visti.