Skip to the content

Governo Italiano

ANG

Il Dipartimento stipula accordi anche con l’Agenzia Nazionale per i Giovani (ANG)[1], vigilata dall’Autorità politica pro-tempore con delega alle politiche giovanili. Le risorse destinate agli accordi attualmente in itinere sono pari a 1,4 ml di euro e provengono dagli stanziamenti del Fondo per le politiche giovanili.

L'Agenzia Nazionale per i Giovani è un organismo pubblico, dotato di autonomia organizzativa e finanziaria, vigilato dal Governo Italiano e dalla Commissione Europea. E' stata creata dal Parlamento Italiano in attuazione della Decisione 1719/2006/CE (versione inglese) del Parlamento Europeo e del Consiglio che ha istituito il programma comunitario Gioventù in Azione per il periodo 2007-2013.

A partire dal 1 gennaio 2014 l’ANG è l’ente attuatore in Italia del capitolo Gioventù del nuovo Programma ERASMUS+, per il periodo 2014-2020. L'ANG persegue gli obiettivi fissati con gli articoli 2 e 3 della Decisione ed amministra, in Italia, il programma Gioventù in Azione.

Inoltre ANG gestisce in Italia il programma European Solidarity Corps nuova iniziativa dell'Unione Europea che offre ai giovani opportunità di volontariato e solidarietà, nel proprio paese o all'estero, nell'ambito di progetti destinati ad aiutare comunità o popolazioni in Europa.

Il Dipartimento svolge attività di supporto alle funzioni di indirizzo e vigilanza sull’ANG, attribuite al Presidente del Consiglio dei Ministri o all’Autorità politica delegata.

http://www.agenziagiovani.it/

[1] Istituita dall’articolo 5 del decreto legge n. 297/2006, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 15/2007.